13 novembre 2013

Sbalzi di umore? Forse è colpa della luce blu





Luce di notte e sbalzi di umore, chi avrebbe mai immaginato che ci fosse una relazione? Eppure la luce accesa durante la notte, soprattutto se di colore blu o bianco, potrebbe favorire la depressione in alcune persone. 

I ricercatori hanno condotto un esperimento sui criceti per dimostrare gli effetti della luce accesa durante la notte. La luce di colore blu ha indotto cambiamenti associati alla depressione sia nel comportamento sia nel cervello dei criceti. Cambiando il colore della luce, le cose non cambiano: anche la luce bianca ha avuto effetti negativi su questi animali, seppur meno intensi rispetto alla luce blu. La luce rossa, invece, si è rivelata la meno dannosa. L’unica condizione notturna che non ha cambiato l’umore dei criceti è stata la completa oscurità. 


Come può il colore di una luce nella notte favorire la depressione e gli sbalzi d’umore? Nella retina ci sono alcune cellule fotosensibili, le ipRGCs, che comunicano sia con le aree del cervello deputate ai ritmi circadiani (il nostro orologio biologico che regola sonno e veglia), sia con quelle adibite all'umore e alle emozioni. Quando una luce è accesa durante la notte, le informazioni luminose agiscono sulle ipRGCs e di conseguenza sulle aree cerebrali che regolano l’umore, alterando così il normale ciclo luce-buio. La luce blu notturna è più dannosa di quella rossa, perché le ipRGSs sono più sensibili alle lunghezze della prima rispetto a quelle della seconda.

Secondo gli scienziati questi risultati si applicano anche gli esseri umani. Di notte il colore della luce può incidere sull'umore, soprattutto delle persone che svolgono lavori notturni. In questi ambienti di lavoro si dovrebbero favorire le lampadine rosse a quelle bianche o blu, riducendo così il rischio di sviluppare la depressione. 

Il problema del colore della luce non si limita agli impieghi notturni, ma riguarda tutte le persone: durante la notte le luci emesse dai dispositivi elettronici, come televisori, computer, cellulari, possono indurre sbalzi d’umore legati alla depressione, soprattutto se sono blu o bianche.
Quando andiamo a letto, allora, ricordiamoci di spegnere tutti i dispositivi per il bene della nostra salute.



Elena Milani

Elena Milani, neurobiologa un po' geek, si interessa di social media e comunicazione visiva. Ha gestito live tweeting di convegni e realizzato vari storify scrivendo sull'argomento in Twitter per Ricercatori.
Qui i suoi articoli su colorability.

  Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Ti potrebbe interessare anche...